.
Annunci online

  ioJulia
 
Diario
 


Non voglio parlare di me, ma seguire il secolo, il rumore e l’evolversi del tempo
www.flickr.com

*Copyright: Alcune foto presenti su questo blog sono state scattate da me altre reperite in internet. Qualora qualcuno ritenesse violati i suoi diritti d'autore mi può contattare per chiederne la rimozione.


24 febbraio 2014

GIOVANI E GIOVENTU'

 «Giovani adulti e gioventù. La gioventù si rivolta contro i padri, o perché nauseata dalle relazioni “patriarcali”, che le appaiono ossificate, non dignitose, limitate e vuole cambiarle, oppure fa provocatoriamente intendere essere giunto ormai il tempo in cui i “vecchi” si facciano da parte e lascino i loro importanti posti alla generazione che avanza. In ciò consiste la differenza tra i giovani adulti e la gioventù: questa apporta il cambiamento, i giovani adulti non conoscono gioventù, si limitano a maturare negli uffici, nelle funzioni, nella somiglianza ai propri padri che sono riusciti, ma hanno superato i limiti di età. I giovani adulti si augurano di maturare il più rapidamente possibile in situazioni già pronte e di stabilirsi in esse come nel proprio regno. Non affacciano alcuna nuova idea, non abbondano in immaginazione, ma sono ambiziosi e impazienti. Da qui i loro ripetuti appelli agli adulti; affidate alle nostre mani le vostre già avviate imprese.
Non conoscono il tormento della ricerca e del dubitare giovanili, non hanno incontrato la felicità della rivolta giovanile, la differenziazione, il disincanto. Dalla tenera età soffrono di saccenteria, gli piace ammaestrare, dinanzi a loro la realtà si dispiega come cosa data e utilizzabile. Ma con loro la sorte non è stata benigna: non ancora carichi di anni, sono vecchi anzitempo.
Il giovane adulto si sviluppa e matura in un ambiente già definito, con esso si identifica, non ne indaga la legittimità, a lui, giovane adulto, basta che sia proficuo e prometta un’ascesa vertiginosa o almeno garantita. »

K. Kosìk, Un filosofo in tempi di farsa e di tragedia




permalink | inviato da ioJulia il 24/2/2014 alle 9:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 febbraio 2014

CITTA'

  Ci sono città che sono soltanto città, un posto per fermarsi a dormire. Ci sono città fondate sull´occasione e sulla necessità, che sono abitate ma non fanno sognare i bambini.
Ci sono città immense, grandi, alte, vagabonde ed estenuanti. Salgono verso il cielo senza impressionare i bambini.
Ci sono città semplici e modeste, città povere coperte di sabbia e di stanchezza. Vivono nei romanzi dell´America latina e diventano personaggi.
Ci sono città che si danno come donne disassuefatte dall´amore, città che spalancano porte e finestre perché il vento spazzi via la polvere.
Ci sono città con pareti senza crepe, luoghi dove il tempo ha messo ordine nelle pietre e nei cuori.
Ci sono città segrete che si slacciano le vesti con delicatezza; dalle terrazze fiorite offrono tesori da contemplare a chi si ferma, sorpreso, affascinato e a volte rapito da tanta bellezza, una bellezza radicata nelle profondità della storia, nelle epoche più remote, nelle radici dei valori.


Tahar Ben Jelloun

Molto spesso potrei definire questa città irritante..


 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. brussel

permalink | inviato da ioJulia il 17/2/2014 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


1 febbraio 2014

FEBBRAIO

Vincent Van Gogh  -  Campo di grano con cipressi




permalink | inviato da ioJulia il 1/2/2014 alle 10:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

sfoglia     gennaio        marzo
 

 rubriche

cittadina del mondo
Varsavia
ioleggo
ioascolto
haiku
iopenso
cose curiose
tempo
io e Dio
ioviaggio
ioguardo
calendario
persone
colori
Copenhagen
Bucarest
Istanbul
Doha
Brussel
Bangkok

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

ioJulialastfm musica

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom